Time Machine

Artisti

Stragatti

 

Stragatti_logo

Gli Stragatti nascono a Salerno nell’agosto del 2010 alla fine di una esibizione live di una band formata per l’occasione. L’ottimo riscontro del pubblico e l’immediato feeling creatosi tra i tre musicisti, li convinse a far diventare quell’incontro casuale in un progetto stabile. Di fatto, gli Stragatti, sono l’unica band rock-a-billy e rock ‘n’ roll anni ‘50 del loro territorio.
La scelta del nome è frutto di una forzatura linguistica, con la quale si fa un chiaro riferimento a due elementi: allo stregatto di “Alice nel paese delle meraviglie” e agli Stray Cats, una band neo-rockabilly statunitense molto nota a cavallo dei primi anni ‘80.
Già dalle prime esibizioni, il trio riscuote un discreto successo di pubbli-co grazie ad una scaletta incalzante, coinvolgente e, assolutamente, pop. Infatti, la scelta dei brani, fin dall’inizio, è orientata ad alternare i gran-di classici dell’epopea rock ‘n’ roll anni ‘50 (Johnny B. Goode, Blue Suede Shoes, Tuttifrutti, Be-Bop-A-Lula ecc.) a rivisitazioni – in stile – di alcuni dei maggiori successi pop e rock degli ultimi 40-50 anni. Le versioni “stra-gatte” di classici come “Should I stay or should I go” dei Clash, “Call me” di Blondie, “Woderwall” degli Oasis, “Lunedì” di Vasco Rossi o “De-Do-Do-Do De-Da-Da-Da” dei Police sono, ormai, il loro tratto distintivo, quello che ha fatto dei “gatti” salernitani, un fenomeno di massa.
Per queste caratteristiche, sono particolarmente apprezzati e ricercati nel circuito dei pub, delle birrerie, dei live club in genere. Si sono esibiti sui palchi di alcuni dei locali più prestigiosi della loro regione e non solo. Solo per citarne qualcuno: Marianiello Jazz Cafè (Piano di Sorrento); Goodfellas (Napoli); Covo dei Briganti (Napoli); Pepe Nero (Villa d’Agri); Trattoria da Bacco (Cagnano Varano – FG); Rifrullo (Eboli); Mulligan’s Irish Pub (Lamezia Terme); Dada (Saviano – NA); Queen Valley (Frosolone) e così via.
Ma hanno ottenuto importanti riscontri anche in rassegne, festival, moto-raduni e feste della birra. In particolare, hanno all’attivo partecipazioni di successo al “Mojoca Festival” (festival degli artisti di strada) di Moio della Civitella; al Castellarte di Mercogliano alla rassegna “Musica nel Parco” che si tiene ad Avella; ai moto-raduni dei Naples South West e degli Indian Bikers. Numerose anche le richieste per feste private a tema.
Nel 2013, infine, hanno pubblicato un EP (autoprodotto) dal titolo “Crash! Boom! Bang!”  in cui condensano i cardini dei loro spettacoli: coinvolgi-mento del pubblico, divertimento puro, brani conosciuti e l’originalità dei loro arrangiamenti. Attualmente, stanno lavorando al loro primo album di brani inediti la cui uscita è prevista per gli inizi del 2016.

Pagina Facebook

Share Button