Time Machine

Artisti

The Crashmen Band

La storia inizia a fine 1989: Marco (a.k.a. Mark Dale) e Luca (Luke Skywalker), reduci da una rimaneggiata formazione rock ‘n’roll, decidono di fondare un nuovo gruppo che suoni prevalentemente surf strumentale.

Il primo ad essere contattato è un bassista, Andrea (Joe Cool), poi è la volta di Giovanni, voce solista e appassionato cultore di surf vocale. In seguito, il caso li mette in contatto con un altro chitarrista, Alberto: cominciano così le prime prove. Il gruppo si amalgama ed affina nei mesi seguenti, estendendo il repertorio a brani cantati oltre che strumentali. Nel maggio del 1990 fa la prima apparizione in pubblico al Viridis di S. Giuliano Milanese. Il riscontro da parte del pubblico è davvero soddisfacente.

I Crashmen proseguono così formati fino all’estate 1991, quando Giovanni lascia il gruppo per essere sostituito da Eddie (Edward Don Graves), chitarrista e vocalist americano che diventa “il” cantante dei Crashmen. Fino al 1994 il gruppo continua a suonare, aumentando il numero di impegni e la popolarità, ma trovandosi a dover fare fronte all’abbandono da parte di Luca e Alberto. Difficile trovare valide alternative: dopo alcuni tentativi arriva un nuovo batterista, Giuliano (Piggyboy), ed il supporto del chitarrista Dominic Turner (ora con i milanesi Beat Barons). Ma nel gennaio 1995 entra a far parte della band anche Armando (Doctor Dope), dotato chitarrista e cantante reduce dei disciolti Investigators. Tornato a pieno regime con cinque elementi, il gruppo ritorna a fare concerti a pieno ritmo dal 1995, sull’onda del film “Pulp Fiction” e della dirompente “Misirlou” di Dick Dale, già pezzo forte del repertorio del gruppo; i concerti dal vivo si moltiplicano fino ad arrivare, nel 1996 e 1997, ad oltre 60 date all’anno. Nel gennaio 1996 Giuliano lascia il gruppo ed al suo posto si inserisce Fabrizio (Fatstick) a sua volta sostituito nel 1999 da Stefano (Concobeach), noto batterista dell’area milanese che ha contribuito ad una sempre maggiore coesione ed energia.

È del 2012 il primo Cd del gruppo, che racchiude covers varie in studio, live e materiale originale. Nel 2014 Joe Silari e Armando Moneta lasciano il gruppo, che trova in Luca ‘Loppo’ Tonani un valido sostituto come bassista e che affida ad Ed Seagraves la chitarra ritmica prima di Armando Moneta.

Chi ha avuto la possibilità di assistere ad un concerto dei Crashmen sa che è un’esperienza difficile da dimenticare.

Pagina Facebook

Share Button